Tutta la Toscana in un piatto

In un’epoca in cui tutto è sinonimo di “contaminazione”, esiste un locale in cui la parola chiave è ancora “Tradizione”. È la Trattoria Giovanni, ristorante di Firenze che crede fermamente nella storia della migliore cucina toscana. Per questo il menù proposto ai clienti è un ricco elenco di ricette tipiche della regione, preparate e servite con rigore ma anche con originalità. Piatti dalle mille sfaccettature, ma sempre fedeli ai sapori e agli aromi di una tradizione culinaria famosa anche al di fuori dei confini regionali, e apprezzata persino in molte parti del mondo.

Trattoria Giovanni: le qualità di una buona cucina

La Trattoria Giovanni crede che il cliente meriti sempre il meglio. Non a caso il suo staff si impegna sempre al massimo per accoglierlo con gentilezza e cortesia, mentre la cucina sfoggia ogni volta le sue grandi qualità ai fornelli. Il rispetto delle tradizioni è uno dei pilastri di questo ristorante, ma la direzione sa che questo non può bastare. Altrettanto importante, infatti, è la qualità delle materie prime, una scelta che si basa sui giusti ingredienti a seconda della stagione e sulla loro freschezza. La rinomata accoglienza della Toscana passa anche attraverso questi elementi.

Il trionfo delle specialità regionali

La Ribollita, la pasta artigianale, la semplice ma graditissima Pappa al Pomodoro, il Lardo di Colonnata, la famosa Bistecca alla Fiorentina: sono soltanto alcune delle prelibate specialità locali offerte ai clienti dagli chef della Trattoria Giovanni. Tutte pietanze che fanno parte del migliore ricettario locale, preparate con cura e con immenso rispetto nei riguardi della lunga storia di certi piatti. Ultimi ma non meno importanti sono i Cantucci, biscotti da accompagnare con il Vin Santo, figli di una Tradizione riconosciuta e apprezzata ovunque.

I consigli dello chef

Anni e anni di lavoro e professionalità: sono le caratteristiche dei cuochi di questo locale, che dall’alto della loro sapienza culinaria hanno voluto stilare un menù ad hoc per i clienti più esigenti, quelli che amano la buona cucina e che allo stesso tempo non disdegnano i consigli quando è ora di ordinare il proprio pasto. Tra gli antipasti, gli chef suggeriscono l'Aringa con Crostone Caldo, lo Sformatino di Verdure di Stagione e il Tipico Antipasto Toscano. Tra i primi la Ribollita, i Tortellacci con cavolo nero e pecorino, e i Maltagliati al brasato di guancia. Tra i secondi piatti spiccano la classica Trippa alla Fiorentina, la Tagliata al Lardo di Colonnata e l’amato Controfiletto al pepe verde.

Tutta l’anima di una regione

Il locale si trova proprio nel bel mezzo del centro storico di Firenze, a due passi dalla Basilica di Santo Spirito e dal Lungarno. Questo, per lo staff del ristorante, è molto di più di un semplice riferimento geografico. Il personale ha infatti trasformato quella che sembra essere una semplice posizione su una mappa cittadina in una vera e propria missione gastronomica e culturale. È per questo che Trattoria Giovanni si propone come un autentico punto di riferimento per i cultori della tradizione toscana, proponendo i migliori piatti di una storia culinaria che merita il dovuto rispetto.

Un locale bello e raffinato

Tradizione e buona cucina fanno sì che un locale, già con questi presupposti, sia apprezzato anche dalla clientela più sofisticata. Ma la direzione della Trattoria Giovanni sa quanto sia importante anche l’ambiente in cui i clienti si ritrovano a consumare il loro pasto. Ecco che il locale assume un ruolo cruciale, ed è per questo che lo staff ha allestito delle stanze molto accoglienti e raffinate. Non a caso le pareti sono abbellite da specchi creati da artigiani toscani e dipinti su tela realizzati dall’Artista Fiorentino Andrea Mazzuoli Ghiberti. Il mobilio si mantiene sobrio, classico ma di pregio grazie al legno scuro utilizzato per la costruzione di sedie e tavoli.